L’Italia è un paese di grandi risparmiatori: siamo sopra alle medie Europee in termini di capacità di risparmio.

L’Italia è anche uno dei paesi con maggior ricchezza depositata nei conti correnti.

Viene da chiedersi se, i risparmiatori che hanno i propri risparmi in conto corrente, sanno che:

  • 10.000 euro lasciati nel conto corrente nel 2010 per dieci anni, hanno nel 2020 il potere di acquisto equivalente a 8.750 euro. In altre parole, hanno perso l’equivalente di 1.250 euro. Hanno di fatto perso il 12.5% senza fare nulla
  • Nello stesso periodo di dieci anni, un fondo azionario globale avrebbe potuto trasformare i 10.000€ in 25.400€ e un fondo obbligazionario globale li avrebbe trasformati in 15.500€

E allora perché in Italia la ricchezza rimane in conto corrente e non viene adeguatamente investita?

I motivi di questo apparente paradosso sono molteplici ma citiamo solo i principali:

  • sfiducia negli intermediari, derivante anche da costi eccessivi che penalizzano le performance,
  • paura dei movimenti dei mercati e tendenza al fai-da-te.

La pianificazione finanziaria può essere la risposta a queste 2 problematiche e a molte altre che bloccano il risparmio degli italiani nei conti correnti e impediscono di far fruttare correttamente le risorse.

Pianificazione finanziaria: di cosa si tratta e perché è importante per un investitore 

La pianificazione finanziaria consiste nella definizione degli obiettivi finanziari e nella scelta della strategia migliore per raggiungerli.

Fare una pianificazione finanziaria significa, ad esempio, decidere:

  • a che età andremo in pensione e con quale rendita mensile oppure
  • come programmare le uscite di cassa necessarie per mandare nostro figlio all’università tra 15 anni in una città del nord Italia.   

La pianificazione finanziaria deve tenere conto della situazione personale:

  •  incluso il patrimonio di partenza (al netto di eventuali debiti),
  • il rapporto tra le entrate e le uscite di cassa.

Ci sono fasi della vita di ognuno in cui prevale il risparmio (entrate > uscite) e fasi in cui è necessario attingere alle proprie risorse (uscite > entrate). Un piano finanziario coordina queste esigenze temporali diverse con il corretto impiego delle risorse a disposizione.  

La strategia utilizzata per raggiungere gli obiettivi del piano finanziario deve considerare la tolleranza al rischio e le aspettative di rendimento futuro oltre che le altre variabili personali quali numero di figli a carico o il numero di anni mancanti alla pensione.

Pianificazione finanziaria: vantaggi ed opportunità

La pianificazione finanziaria è utile a tutti coloro che:

  1. vogliono avere il controllo delle proprie finanze e dei propri investimenti;
  2. vogliono sentirsi sicuri relativamente al raggiungimento di determinati obiettivi, come ad esempio andare in pensione senza dover cambiare stile di vita;
  3. vogliono decidere del proprio futuro in maniera consapevole e senza tensioni emotive. 

È fondamentale pianificare il proprio futuro finanziario per riuscire a fare le cose che per noi sono più importanti. Per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo essere sicuri di ottimizzare le risorse, investendole nel modo corretto.

La pianificazione finanziaria consapevole ci dà l’opportunità di definire quello che è più importante per noi, le cose a cui non vogliamo rinunciare, e ci permette così di indirizzare le risorse nella giusta direzione, senza improvvisare e senza affidarsi al caso.

Per pianificare in modo efficiente è importante distinguere tra obiettivi a breve, medio o lungo termine ed investire coordinando gli obiettivi con le risorse a disposizione.

Prendere decisioni finanziarie senza un’analisi o un piano finanziario significa essere a rischio di reazioni viscerali ed emotive, sia quando si decide sulle priorità di spesa, sia quando si decide e si valuta sugli investimenti correlati al raggiungimento degli obiettivi. 

Come può aiutarti un consulente finanziario indipendente

Così come gli atleti hanno bisogno di un coach che li alleni, li motivi e li guidi in tutti gli aspetti della loro preparazione, allo stesso modo, anche nella pianificazione finanziaria è meglio evitare il fai-da-te. È impensabile avventurarsi in un campo così tecnico e dominato da molteplici aspetti senza una guida professionale al proprio fianco.

Un professionista del settore, senza conflitti di interesse, può essere la guida giusta: è proprio questa una delle attività svolte dal consulente finanziario indipendente. Quando assiste il proprio cliente nel corso della pianificazione finanziaria il consulente deve evitare scelte emotive e derivanti dalla confusione tra i vari orizzonti temporali degli investimenti. Scelte che molto spesso costano caro ai risparmiatori compromettendo il raggiungimento del risultato o scoraggiandolo al punto tale da abbandonare in partenza il progetto di pianificare il proprio futuro finanziario. 

Un professionista è importante nella corretta definizione delle risorse e degli obiettivi, incluso il tempo necessario per raggiungerli. Il tempo, non dobbiamo dimenticarlo, è la più preziosa delle risorse.  

Ma un professionista è indispensabile in fase di allocazione delle risorse. La complessità e la competitività dei mercati finanziari non perdonano errori in questo senso. Un esperto è anche in grado di determinare in base ad una serie di domande specifiche il profilo di rischio di ciascuno e di guidarlo in un asset allocation coerente e ragionevole con il profilo di rischio.

L’asset allocation deve ottimizzare il rendimento degli investimenti (le risorse finanziarie impiegate) per massimizzare la probabilità di raggiungimento dei propri obiettivi.

Non esiste un investimento peggiore che tenere i soldi in conto corrente

Warren Buffett

Pianificazione finanziaria non significa solo porsi degli obiettivi per il futuro, significa proteggerlo.

Se vuoi più informazioni sulla pianificazione finanziaria e sul modo in cui possiamo assisterti in questo percorso prenota una chiamata gratuita.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

RENATO VIERO, CFA

Fondatore e Direttore Investimenti

Newsletter

Per rimanere informato sulle notizie finanziari e ricevere i nostri aggiornamenti iscriviti alla newsletter.