La pianificazione finanziaria aziendale è il processo attraverso il quale un’azienda stabilisce i propri obiettivi finanziari e sviluppa un piano per raggiungerli.

Come per i privati anche per le aziende è importante fissare gli obiettivi e fissare un piano finanziario da utilizzare come riferimento nel corso della gestione del portafoglio. Nel caso delle aziende i calcoli sono solitamente molto più complessi rispetto alla singola famiglio o al patrimonio personale dell’imprenditore.

Di cosa si tratta

pianificazione finanziaria aziendale

Lo sviluppo del piano finanziario per le aziende include:

  • la previsione delle entrate e delle spese,
  • la determinazione dei fabbisogni di capitale,
  • il calcolo del surplus di liquidità non necessario all’attività ordinaria,
  • la valutazione delle opportunità di investimento per l’impiego della liquidità.

Nel caso delle aziende in fase di forte sviluppo la determinazione dei fabbisogni di capitale e la valutazione delle opportunità di investimento sono più complesse e richiedono grande attenzione per non incorrere in scompensi di cassa e problemi di liquidità.

La pianificazione finanziaria aiuta le aziende a prendere decisioni informate su come allocare le risorse finanziarie e su come gestire i rischi finanziari collegati all’impiego delle risorse. È importante che la pianificazione finanziaria sia costantemente aggiornata per tenere conto dei cambiamenti nel mercato e dell’ambiente aziendale.

Come si fa

Il processo di pianificazione finanziaria aziendale aiuta le aziende a prendere decisioni informate, a identificare i rischi e a prepararsi per eventuali problemi finanziari.

Lo scopo principale della pianificazione finanziaria aziendale, tuttavia, è quello di raggiungere gli obiettivi finanziari a lungo termine e di creare una base solida per la crescita e lo sviluppo futuri. Il focus non è comunque solo sugli obiettivi di lungo termine, è molto importante conciliare le esigenze di cassa di breve e medio termine con i traguardi di lungo. La mancanza di liquidità nel breve periodo è la principale causa di mancato raggiungimento degli obiettivi di lungo; una gestione finanziaria aziendale accorta ed efficiente non perde di vista l’organismo-azienda nel suo complesso.

Il processo di pianificazione finanziaria aziendale consiste in diverse fasi, tra cui:

  1. Analisi della situazione attuale: in questa fase, l’azienda analizza la propria situazione finanziaria attuale, compresi i ricavi, i costi, le entrate, le uscite, il patrimonio netto e il conto economico incluse le proiezioni per gli anni a venire.
  2. Definizione degli obiettivi: l’azienda definisce gli obiettivi finanziari a lungo termine, come ad esempio aumentare i ricavi, ridurre i costi, aumentare il patrimonio netto e soprattutto, nel caso dei mercati finanziari, gli obiettivi di rendimento degli investimenti in strumenti quotati ed di impiego in maniera efficiente la liquidità in eccesso per ottenere un rendimento positivo e superiore all’inflazione.
  3. Sviluppo del piano: una volta definiti gli obiettivi, l’azienda sviluppa un piano per raggiungerli. Il piano finanziario aziendale comprende l’investimento in strumenti quotati che hanno il grande vantaggio della liquidità e liquidabilità, se dovessero cambiare le esigenze aziendali o si dovesse far fronte a delle emergenze gli strumenti possono essere immediatamente smobilizzati.
  4. Implementazione del piano: una volta sviluppato il piano, l’azienda lo implementa, mettendo in atto le azioni necessarie per raggiungere gli obiettivi stabiliti. Dal punto di vista pratico ciò significa seguire le raccomandazioni di investimento del consulente finanziario indipendente ed effettuare gli investimenti.
  5. Monitoraggio e controllo: infine, l’azienda e il consulente indipendente monitorano costantemente i progressi del piano e apportano eventuali modifiche per assicurarsi di raggiungere gli obiettivi stabiliti. Il consulente, detto anche advisor, interviene al cambiare delle condizioni di mercato ribilanciando gli investimenti ed effettuando le modifiche necessarie alla gestione efficiente e dinamica del portafoglio.

Obiettivi ed esempi

Gli obiettivi della pianificazione finanziaria aziendale con particolare focus alla parte investimenti sono principalmente due come anticipato:

  • individuare la liquidità in eccesso,
  • impiegarla aumentando il rendimento degli investimenti.

Nel corso degli anni RV Capital Partners ha fornito supporto a diverse realtà aziendali che si trovavano insoddisfatte dalla propria gestione finanziaria, solitamente offerta da banche ed altri intermediari.

Un esempio di pianificazione finanziaria aziendale

Un’azienda in particolare ci ha contattato dopo aver individuato più di 10 milioni di euro di liquidità in eccesso e ci ha chiesto un piano finanziario per impiegarli in maniera efficiente nei mercati quotati. Le alternative di investimento immobiliare, come l’acquisizione di immobili o di altre aziende, non erano considerate sufficientemente liquide e si voleva mantenere una certa flessibilità gestionale.

Grazie alla nostra lunga esperienza nella gestione dinamica di portafoglio abbiamo proposto un tipo di gestione che fosse in accordo con gli obiettivi di rendimento ma con un particolare focus sulla protezione del capitale e sulla liquidabilità degli investimenti.

La gestione è iniziata poco dopo la prima fase della pandemia Covid 19, nell’estate del 2020, e i risultati sono stati molto positivi, con rendimenti annuali in doppia cifra, grazie alla favorevole congiuntura economica innescata dall’intervento massiccio delle banche centrali sul mercato e al posizionamento opportunista del portafoglio.

La famiglia a cui fa capo l’azienda ha dimostrato di apprezzare la velocità di intervento gestionale sia nelle fasi di rialzo iniziali sia nel rallentamento iniziato alla fine del 2021 in cui il livello di aggressività della strategia è stato fortemente ridotto per dar spazio alla protezione del capitale. Più di 5 milioni di investimenti sono stati liquidati nel giro di qualche ora.

Grazie alla selezione in ETF quotati e molto liquidi, infatti, abbiamo realizzato il triplice obiettivo:

  1. forte contenimento dei costi di gestione,
  2. capacità di catturare le performane dei mercati,
  3. liquidabilità immediata in caso di situazioni avverse sui mercati.

In conclusione: ad oggi il mercato finanziario offre strumenti e metodi in grado di soddisfare il più sofisticato degli interlocutori aziendali.

Un consulente finanziario indipendente come RV Capital Partners, operando in un sistema ad architettura aperta, collaborando con banche ed altri consulenti aziendali ma con specializzazione e focus unici nei mercati quotati può aggiungere grande valore al rendimento degli attivi aziendali.

RENATO VIERO, CFA

Fondatore e Direttore Investimenti

Newsletter

Per rimanere informato sulle notizie finanziari e ricevere i nostri aggiornamenti iscriviti alla newsletter.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.