Quando si valuta un investimento non è utile solo conoscere gli strumenti finanziari a disposizione, ma anche essere in grado di distinguerli in maniera univoca. Avere una minima padronanza di alcuni concetti può rappresentare un aiuto per non incorrere in errori grossolani e non fare confusione in situazioni delicate.

Il post di oggi tratta un aspetto basico dell’educazione finanziaria: il codice ISIN, un riferimento internazionale che permette di identificare in modo univoco uno strumento finanziario. Il codice ISIN è il codice che utilizziamo nelle raccomandazioni d’investimento inviate ai clienti.

Cos’è il codice ISIN?

Un codice ISIN (acronimo di International Securities Identification Number) è un codice alfanumerico composto da 12 cifre che identifica in maniera univoca uno strumento finanziario (titolo azionario, obbligazione, opzione, ETF, ecc.).

A titolo di esempio se una nuova azienda decide di quotarsi in borsa, sul mercato italiano, dovrà fare richiesta di uno o più codici ISIN alla Banca d’Italia, che assegnerà un codice per ciascuno degli strumenti finanziari emessi dall’azienda quotata.

È inoltre utile comprendere che il codice ISIN identifica un titolo, ma non un mercato di riferimento. Un errore piuttosto comune è quello di confondere il codice ISIN con il simbolo (definito propriamente Ticker) ovvero la sigla che identifica quel titolo in uno specifico mercato. Se per esempio consideriamo le azioni Apple (ISIN US0378331005) possiamo osservare che vengono scambiate in decine di mercati finanziari sparsi in tutto il mondo. Il codice ISIN è sempre lo stesso ma il ticker può essere diverso (AAPL sul Nasdaq, APC sulla Borsa di Francoforte, e così via). Questo permette di comprendere il ruolo chiave del codice ISIN che è l’unico codice universalmente condiviso su tutti i mercati per un’identificazione univoca.

Per chiarire ulteriormente il concetto facciamo un altro esempio. Se acquisto TSCO sulla borsa di Londra compro titoli della azienda Tesco Plc (catena di generi alimentari britannica); Se acquisto TSCO sulla borsa di New York detengo titoli di Tractor Supply Co (azienda che produce mangimi e attrezzi per giardinaggio). Stesso Ticker, mercati diversi, aziende diverse (ed ovviamente codici ISIN diversi).

Questo aspetto richiede attenzione perché il ticker è univoco solo all’interno di uno specifico mercato di riferimento. Il ticker KO, corrispondente alla Coca Cola Company, quotata sulla borsa di New York mi informa che presso quella piazza di scambio non esistono altri strumenti con lo stesso ticker. Nulla esclude che il ticker KO sia però impiegato presso altri mercati (Milano, Francoforte, Hong Kong, Tokio, ecc) e non necessariamente deve corrispondere alla stessa azienda o strumento finanziario. Conoscere questo aspetto può fare la differenza ed evitare errori di acquisto.

Come si compone il codice ISIN?

Il codice ISIN si compone di 12 caratteri alfanumerici con la seguente struttura:

  • Posizione 1-2: codice alfabetico, secondo lo standard ISO 3166, che identifica il paese dell’autorità competente per l’assegnazione del codice ISIN
  • Posizione 3-11: caratteri alfanumerici che costituiscono l’identificativo univoco del titolo, generati da un computer secondo un algoritmo per evitare contraffazioni o frodi
  • Posizione 12: digit di controllo numerico
analisi della composizione del codice isin con esplicitazione del ruolo di ciascuna posizione nel codice

Qualche esempio di codice ISIN

IT0003128367

Leggendo il codice ISIN notiamo che il titolo è stato emesso in Italia, per via del prefisso IT. Inserendo l’ISIN su Google o su una qualsiasi sito web dedicato al monitoraggio dei mercati, scopriamo che si tratta di azioni ENEL. Il ticker del titolo è ENEL.

US5949181045

Diversamente, trovando l’ISIN US5949181045 posso osservare che si riferisce ad un titolo codificato negli Stati Uniti, per via del prefisso US. Analogamente, facendo le apposite ricerche potrò scoprire che si tratta del titolo Microsoft, corrispondente al ticker MSFT.

XS0192503695

In questo caso ci si trova davanti ad una eccezione alla regola. Un codice ISIN che inizia con XS comunica che il titolo in questione non è stato registrato da un’autorità nazionale, ma da Euroclear, ovvero un fornitore internazionale di servizi autorizzato ad emettere codici ISIN. XS0192503695 corrisponde ad obbligazioni ENEL, ovvero la stessa azienda del primo esempio, ma lo strumento è differente (obbligazioni anziché azioni).

Per cercare l’ISIN corretto rispetto ad un titolo o verificare se l’ISIN corrisponde effettivamente al titolo che si cerca è sufficiente utilizzare Google o alternativamente accedere ai vari database presenti online.

Conclusioni

Agli occhi di un investitore esperto, questi aspetti possono anche apparire come elementari, ma richiedono comunque una certa attenzione. La necessità di creare un riferimento internazionale univoco è tutt’altro che scontata. L’eventualità di commettere errori, il rischio di contraffazione o truffa non sono trascurabili, soprattutto quando si movimentano cifre rilevanti.

Ricordiamo a titolo di esempio, che durante la pandemia migliaia di investitori si precipitarono sul mercato con l’intento di comprare il titolo Zoom, la famosa app di video chiamate che in quel periodo ebbe una vera e propria esplosione nel numero di utenti. Ma comprarono il titolo sbagliato: Zoom Technologies una piccola azienda cinese quotato sul mercato americano (con ticker ZOOM poi sospeso) venne confusa con la famosa app (ticker ZM). L’aspetto veramente paradossale della vicenda è che il titolo cinese con una piccola capitalizzazione di mercato ebbe una performance del +1800% contro il modesto +132% del vero Zoom.

grafico con comparazione di due titoli, zoom technologies e zoom

Padroneggiare serenamente i concetti fondamentali può rappresentare un modo di mantenere il proprio patrimonio al sicuro e di monitorare l’andamento del titolo senza dubbi o esitazioni. Se ti è risultato utile leggere questo post puoi iscriverti alla newsletter di RV Capital Partners. Riceverai aggiornamenti di mercato e approfondimenti su temi finanziari. 

RENATO VIERO, CFA

Fondatore e Direttore Investimenti

Newsletter

Per rimanere informato sulle notizie finanziari e ricevere i nostri aggiornamenti iscriviti alla newsletter.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.